Coach Bernardi e il vice Ravaioli
Coach Bernardi e il vice Ravaioli

Il prepartita con Massimo Bernardi

Siamo arrivati all’ultimo capitolo di questa stagione che ha già portato Ravenna al risultato programmato, quello della salvezza. L’ultimo atto è però il derby con Faenza, che si terrà alle 18 di oggi, domenica 21 aprile, al PalaCattani e allora  chiediamo a Massimo Bernardi le aspettative su questa sentita sfida.

“Ci teniamo a chiudere la stagione nel miglior modo possibile per rispetto verso tutto il lavoro che abbiamo fatto, verso la società  e verso i nostri tifosi. La settimana è trascorsa normalmente, a parte Nikolic alle prese con il problema al ginocchio destro, dovevamo recuperare le energie nervose e ci siamo comunque allenati bene. Sappiamo che la partita è importante per tutti perché è un derby ed è  un’ottima occasione  per poter chiudere bene il campionato”. Una riflessione su quella che è stata la stagione che va a concludersi?

“La stagione si chiude con la squadra che è cresciuta molto. Abbiamo giocato bene producendo una buona qualità di basket anche nelle tre partite  decisive del campionato come la trasferta di Ozzano, in casa con Padova e con Vicenza dimostrando che abbiamo lavorato seriamente sapendo anche unire la qualità del gioco ai risultati. Questo mi fa essere orgoglioso dei miei ragazzi e del lavoro che abbiamo fatto insieme che ci ha permesso di garantire  alla società ed ai tifosi la permanenza diretta nella categoria”. 

Faenza è cambiata molto rispetto all’andata: che partita ti aspetti? 

“Mi aspetto una partita in cui Faenza si appresta a giocare la parte più importante della loro stagione cioè i playoff. Hanno inserito la guardia/play francese Begarin che è un ottimo giocatore e poi hanno cambiato Aromando con Poletti, lungo validissimo che non  scopro certo io. Sarà una partita tecnicamente e fisicamente molto molto complicata perché loro sono forti e fisici e hanno molta esperienza. Ci siamo preparati bene e vogliamo, come dicevo prima, fare una buona gara giocandoci tutte le nostre carte  per portare a casa i due punti. Sappiamo bene quello che è il piano partita contro Faenza. Vogliamo essere concentrati ed attenti per giocare con molta energia e creare dei problemi al loro gioco”.