Un momento dei festeggiamenti del Torneo studentesco di Faenza

Grande successo per l’evento sportivo nel segno del Fair Play e del divertimento

Con le ultime gare di giovedì pomeriggio e le premiazioni tenutesi allo stadio Bruno Neri di Faenza si è concluso il torneo studentesco Derby di Faenza, iniziativa organizzata dall’assessorato allo sport del Comune di Faenza assieme ai rappresentanti degli studenti di alcune delle scuole superiori della Romagna Faentina per portare le ragazze e i ragazzi a vivere momenti di sana competizione nell’ottica della collaborazione e di solidarietà quale occasione di incontro e amicizia, attraverso lo sport.

Gli istituti scolastici hanno singolarmente approvato le proposte attraverso i propri organi collegiali quale progettualità del programma formativo e didattico mentre l’amministrazione comunale ha assunto il ruolo di coordinamento, mettendo a disposizione strutture sportive e personale per garantire la sicurezza e la buona riuscita dell’evento.

All’iniziativa hanno aderito quattro scuole del territorio: Istituto Alberghiero Pellegrino Artusi di Riolo Terme e quelli faentini dell’Iti Bucci, del Liceo Torricelli-Ballardini e dell’Oriani. Gli studenti, negli impianti sportivi del Pala Bubani e dello stadio Bruno Neri si sono sfidati nelle discipline del basket, della pallavolo e del calcio con squadre maschili e femminili.

Al termine del torneo sono risultati vincitori per il basket la squadra femminile dell’istituto Oriani e per quella maschile i ‘colleghi’ del Liceo Torricelli-Ballardini. Per la pallavolo il torneo è stato vinto dalla squadra femminile del Liceo Torricelli-Ballardini e dai ragazzi dell’Oriani. Nel calcio, migliore squadra femminile quella dell’istituto Oriani e maschile i giocatori dell’Iti Bucci. Il Premio Far Play è stato assegnato allo studente dell’Iti Bucci, Lorenzo Piancastelli mentre il Premio per il tifo meglio organizzato è andato agli studenti dell’Alberghiero di Riolo Terme. Infine, premio per la migliore atleta è andato a Cecilia Giorgi mentre per i maschi a Lucas Geminiani.

Si è così concluso il ‘Derby di Faenza’, con giornate molto partecipate da parte degli studenti degli istituti superiori del territorio. Un grosso ringraziamento per la buona riuscita della manifestazione, che sicuramente verrà ripetuta anche in futuro, deve andare alla sezione faentina dell’Avis e ai volontari della Protezione civile, della Pubblica Assistenza, al CSI e alla sezione provinciale della Federazione pallacanestro che hanno messo a disposizione il personale per la buona riuscita dell’evento svolto nell’ottica dei sani principi della competizione sportiva nei quali le ragazze e i ragazzi hanno dimostrato di vivere questi eventi competitivi nel segno del divertimento e della collaborazione.