Oltre 150 protagonisti del passato e del presente per la cena al ristorante La Campaza

Celebrare la propria storia, e continuare a costruirla giorno dopo giorno.

Il 13 giugno 2024 si è svolta la grande festa dei Ravenna Chiefs, che hanno festeggiato i primi 40 anni della loro vita sportiva al ristorante La Campaza, con una cena ricca di ricordi e spirito di gruppo.

E mentre tante “vecchie glorie” si sono adoperate con energia e passione per l’organizzazione dell’evento, festeggiando ed onorando il passato della squadra, le giovani leve non hanno voluto essere da meno, continuando a lavorare per il presente e per la riuscita delle tante iniziative che, nelle prossime settimane, vedranno protagonista la città bizantina.

Oltre 150 membri storici e attuali dei Ravenna Chiefs, protagonisti del passato e del presente, hanno partecipato alla cena. È stata una serata ricca di ricordi, amicizia e passione, che è trascorsa veloce, allietata dal saluto di alcuni degli ospiti tornati per l’occasione a Ravenna, come lo storico head coach Steve Campos, guida della squadra nel suo primo campionato di Serie A nel 1987, o come John Green, che negli stessi anni è stato uno dei primi giocatori americani a vestire la maglia dei Chiefs.

Attraverso le numerose fotografie e i video che si sono susseguiti sul maxischermo allestito per l’occasione, si sono susseguite le testimonianze di tanti ex giocatori e allenatori, protagonisti negli anni delle tante sfide disputate sui campi di gioco di tutta la penisola, di vittorie memorabili e di cocenti sconfitte, di imprese sportive e di delusioni che ancora oggi si fa fatica a dimenticare; tanti sono stati anche i video messaggi arrivati da ex star della NFL (Mike Singletary, John Holecek, Shaun Gayle) e da altri protagonisti del football americano italiano e romagnolo, che pur non riuscendo a partecipare all’evento non hanno fatto mancare il loro caloroso.

Toccante, inoltre, il ricordo di tutti gli ex membri della squadra che purtroppo non sono più con noi, ricordati nei video e salutati da calorosi applausi e qualche lacrima dai presenti.

Al termine della serata, le parole dell’attuale presidente dei Chiefs, Alberto Rigon, hanno ribadito il messaggio più importante: l’amore per questi colori e per il football americano, oggi come quarant’anni fa, è più vivo che mai a Ravenna; la passione di quei ragazzi che, in quell’ormai storico 1984, hanno fondato per primi la squadra, è stata trasmessa negli anni ai tanti, tantissimi giocatori e appassionati che si sono avvicinati a questo sport, raccogliendo di volta in volta l’eredità dei predecessori, e allo stesso modo trasmettendola alle nuove generazioni.

Proprio come detto dal loro presidente, gli attuali Ravenna Chiefs non hanno certo intenzione di sedersi sugli allori e sui ricordi del passato, ma sono già al lavoro per continuare a costruire il futuro, a crescere e a proseguire sul percorso segnato dai loro “predecessori”. La stessa Federazione ha, nei fatti, riconosciuto l’importanza della città di Ravenna nella storia del Football Americano in Italia, designandola come sede per l’Italian Bowl 2024, ovvero le Finali Nazionali di questa stagione. Lo stadio Benelli sarà teatro del XLIII Super Bowl, che si disputerà il 29 giugno alle ore 21.00 e vedrà in scena le ultime due squadre vincitrici del titolo nazionale, con i Panthers Parma detentori del trofeo che sfideranno i Guelfi Firenze, campioni nel 2022. Sempre al Benelli di Ravenna, il 5 e 6 luglio, si giocheranno anche il XXIV Ninebowl ed il XXX Silverbowl, che assegneranno rispettivamente il titolo della Nine Football League e della Seconda Divisione (entrambi i campionati devono ancora designare le finaliste).

I Chiefs vivono con grande orgoglio e soddisfazione la possibilità di ospitare nella propria città queste tre serate di grande football, e proprio in vista dell’evento hanno deciso di organizzare un Open Day promozionale, aperto a tutti gli appassionati e gli interessati; l’incontro, fissato per sabato 22 giugno al Parco Teodorico, dalle ore 15.30 alle ore 17.30, sarà una bella occasione ricevere informazioni e voucher per l’acquisto dei biglietti dell’Italian Bowl, conoscere meglio la squadra e avvicinarsi al mondo dell’American Football.