Mantenuto il 70% delle presenze, arrivi in calo solo dell’8%: soddisfazione da parte del Sindaco Massimo Medri

Ottimi i risultati turistici per il Comune di Cervia per questa stagione complessa: a luglio solo l’8% degli arrivi in meno in confronto allo stesso mese dello scorso anno e mantiene il 70% delle presenze. Il risultato migliore in Romagna.

“Tanti i turisti che hanno scelto questa località nonostante le tante difficoltà che a maggio sembravano insormontabili, un risultato sorprendente – ha commentato il Sindaco Massimo Medri. Calano le presenze del 30%, cioè le notti dormire nel mese di luglio, ma tiene il numero dei turisti che ci hanno scelto come località per le vacanze”.

“Un’estate particolare – analizza poi il Sindaco -, diversa da tutte le altre; piena di incognite e di qualche sorpresa. Molti settori produttivi hanno subito il contraccolpo della crisi sanitaria  e nonostante sia andata meglio del previsto non possiamo nasconderci le ripercussioni problematiche su tutto il comparto turistico. Come è stato difficile per tutti gestire il periodo del lockdown, altrettanto complicato è stato organizzare la ripresa e la riapertura. Lo è stato per le imprese private che hanno dovuto coraggiosamente sopportare costi imprevisti e approntare nuovi modelli organizzativi, ma lo è stato anche per la Pubblica Amministrazione, soggetta a pressioni di segno opposto e che ha seguito l’evolversi della situazione giorno per giorno adattando le ordinanze alle disposizioni nazionali e regionali emanate, spesso, all’ultimo minuto.

Nessuno di noi era preparato ad affrontare una situazione che ha, anche, scombussolato gli stessi comportamenti individuali; ma, credo, che possiamo dire che la città nel suo complesso ha raccolto la sfida e si è ben comportata di fronte ai tantissimi  e inediti problemi che si è trovata di fronte.

Per questo motivo, voglio rivolgere un ringraziamento particolare a tutti gli imprenditori che hanno deciso di riaprire le loro attività garantendo sicurezza e rispetto delle regole; a tutti i lavoratori e le lavoratrici che hanno dovuto in parte riconvertire i loro ruoli; a tutti i nostri ospiti che hanno scelto la nostra località per trascorrere le loro vacanze.

Voglio anche sottolineare l’impegno straordinario delle Forze dell’Ordine e della Polizia Locale, che si sono trovati di fronte fenomeni, in parte nuovi, che hanno messo a dura prova il loro senso di appartenenza e lo spirito civico.

Uno sforzo di presidio del territorio senza precedenti nonostante il mancato rafforzamento e l’esiguità delle forze a disposizione.

Un ringraziamento alla Regione Emilia – Romagna, a tutte le associazioni del territorio che insieme a Cervia Turismo e agli apparati dell’Amministrazione sono riusciti a garantire un corretto svolgimento degli eventi e degli intrattenimenti  possibili in base ai protocolli di sicurezza. 

Questa stagione turistica ha visto, in parte, una nuova protagonista: l’AUSL. Un ringraziamento ai dirigenti e agli operatori sanitari che hanno fornito assistenza per l’applicazione dei protocolli e hanno tenuto costantemente sotto controllo la situazione epidemiologica. 

Un grazie sentito a tutta la cittadinanza, che ha contribuito segnalando situazioni anomale e suggerendo soluzioni. Ci scusiamo se non sempre siamo riusciti a rispondere a tutte le sensibilità, ma abbiamo cercato di gestire con equilibrio le situazioni più delicate“.