Da sinistra: Mauro Vanni, Tiziano Samorè, Irene Priolo, Gianluca Capriotti. Andrea Corsini ha partecipato all’incontro in videocall

“Necessità di interventi non più rinviabili”

ll turismo della riviera e la difesa del territorio sono stati al centro di un incontro fra una delegazione di Confartigianato Emilia-Romagna e gli assessori regionali Irene Priolo (che ha deleghe in materia di Demanio idrico e Controlli ambientali) e Andrea Corsini (che ha deleghe in materia di Qualificazione e Sviluppo del sistema turistico e al Demanio marittimo).

La Confartigianato era rappresentata da Tiziano Samorè (coordinatore delle Categorie in seno alla Federazione regionale), Mauro Vanni, presidente nazionale di Confartigianato imprese demaniali e Gianluca Capriotti, segretario di Confartigianato Rimini.

“Ringraziamo gli assessori Priolo e Corsini per la loro disponibilità a questo confronto costruttivo, durante il quale abbiamo fatto il punto al termine di una stagione estiva positiva per il comparto ma anche sulla fragilità di un territorio che ha necessità di interventi non più rinviabili. Ora è importante proseguire con una concreta collaborazione fra le imprese, la regione e gli enti locali. Come sosteniamo da sempre è necessario operare in sinergia al fine di creare le migliori condizioni per dare continuità e prospettive di sviluppo a questo importante territorio, considerando le difficoltà quotidiane alle quali si aggiunge una situazione fatta di grandi incertezze sul piano normativo, economico-finanziario e geopolitico”, ha commentato Tiziano Samorè al termine dell’incontro svoltosi nella sede della Regione, in via Aldo Moro.