Conversazioni di Classis: Il patrimonio industriale e lo sviluppo turistico
Una foto d'epoca dell'ex zuccherificio di Classe

L’incontro è proposto dalla Fondazione RavennAntica sabato 6 aprile, alle ore 11

Negli ultimi anni, il patrimonio industriale è diventato un tema d’interesse anche per il turismo: sono nati ovunque percorsi locali e regionali, reti di musei e veri e propri sistemi di promozione del territorio. Il nostro Paese è in prima linea nella valorizzazione di questa grande risorsa che comprende sia l’archeologia industriale sia la cosiddetta cultura d’impresa. Ibello e Gramantieri esplorano ed approfondiscono lo stretto legame tra l’archeologia industriale – fabbriche dismesse, musealizzate o riconvertite a nuove funzioni – e l’attrazione turistica di questi luoghi.

Jacopo Ibello è laureato in Geografia presso l’Università di Bologna e diplomato al Master in Patrimonio Industriale dell’Università di Padova. È fondatore di Save Industrial Heritage, associazione impegnata nella promozione della cultura industriale, e membro del direttivo dell’AIPAI – Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale. Autore della prima Guida al turismo industriale d’Italia, dal 2022 si occupa per la Camera di Commercio di Como del progetto Make Como.

Laura Gramantieri è laureata in Scienze Storiche e Politiche all’Università di Firenze. Dal 2002 è guida turistica e co-fondatrice e presidente dell’associazione OrienteOccidente nata per promuovere e valorizzare il patrimonio storico e artistico che la città di Ravenna conserva.

Per informazioni: tel. 0544 473717; www.ravennantica.it