Caso del sacerdote 81enne e del camerunense arrestato per estorsione: il commento dell’Archidiocesi

 

“Non esiste alcun dvd, né tantomeno alcun episodio compromettente”. L’Archidiocesi è intervenuta in merito al caso del sacerdote 81enne che ha denunciato un camerunense – ora in carcere – per estorsione. E’ stato arrestato da Carabinieri (avvisati dal sacerdote) mentre aveva ancora con sè una busta contenente 5 mila euro.  Secondo le accuse, il giovane avrebbe chiesto denaro per non divulgare il contenuto di due dvd (mai trovati) che conterebbero riprese di atti sessuali tra lui e il prete. Complessivamente sarebbero stati versati circa 20 mila euro. “Il sacerdote- spiega la Curia – conferma di aver dato più volte del denaro anche alla persona arrestata a fini esclusivamente caritativi. Spiega inoltre “di essere stato costretto a denunciare la persona arrestata poiché le pretese di aiuti in denaro diventavano sempre più pressanti, fino al punto di sentirsi minacciato dalla pressioni psicologiche che il sacerdote  considerata la sua età e il suo stato di salute non riusciva a reggere”. L’iniziativa, “è stata del tutto personale”, “senza aver preventivamente avvisato l’Arcivescovo né i sacerdoti della Curia”.