Da un film sulla vita di Sorrentino a uno ambientato a Parigi, fino ad arrivare a due film dedicati ai più piccoli e a un nuovo “Resident evil”, sono tante le novità in arrivo

“I film, quando vengono completati e visti dalle persone, prendono una propria vita”, così il regista Paolo Virzì esprimeva, in un’intervista, il suo punto di vista sulle pellicole. Di fatto, nel 2019 (l’anno precedente allo scoppio della pandemia da Covid-19), gli italiani che si sono recati in sala sono stati 97.586.858, facendo guadagnare ai botteghini 635.449.774€; segno che questa “tradizione” non si è persa, ma, anzi, sembra avere davanti a sé un futuro roseo. Per questo motivo, vi proponiamo una rassegna di sette film che usciranno nelle sale dei cinema del Belpaese giovedì 25 novembre:


SOTTO LE STELLE DI PARIGI

drammatico 

Christine, una signora che vive da clochard in una Parigi sotterranea, si affaccia sulla Senna; molto distante, però, dal benessere e dalla ricchezza parigina. Con un passato da ricercatrice e degli affetti dimenticati o persi lungo il cammino, Christine è riuscita lo stesso a costruirsi un’esistenza fatta di luoghi e di persone a lei fidate. Un giorno, però, incontra Suli, un bambino di otto anni che non parla francese e che non trova più la madre. Quella conoscenza spiazzante sfocia in un’immediata diffidenza, subito trasformata in comunicazione prima e poi in collaborazione. Due vite che all’apparenza sembrano essere molto diverse, vengono, invece, unite da un ideale uguale: il loro peregrinare per le vie di Parigi ha come obiettivo il cercare un’umanità perduta, spinti dalla marginalità che lega Christine e Suli. Regia di Claus Drexel; con Catherine Frot, Mahamadou Yaffa e Jean-Henri Compère


È STATA LA MANO DI DIO

drammatico

“È stata la mano di Dio” ripercorre la vita e la carriera di Sorrentino. Dal trasferimento a Roma, per studiare da regista; al rapporto con Napoli, città mai dimenticata; fino al dramma della morte dei genitori quando ancora era piccolo. In questo ritorno alle origini, Sorrentino vuole omaggiare chi l’ha sempre sostenuto, in un modo, però tutto suo: per questo, nella pellicola, appaiono i discendenti del Regno di Napoli, personaggi grotteschi e Maradona. Regia di Paolo Sorrentino; con Filippo Scotti, Biagio Manna e Toni Servillo


ENCANTO

animazione, avventura e commedia

Questo film magico narra la storia dei Madrigal, una famiglia straordinaria che vive a “Encanto”, tra le montagne colombiane. La loro casa e la loro città sono magiche e meravigliose; tanto che, ogni bambino della famiglia, possiede una superforza ed il potere di guarire. L’unica esclusa è Mirabel. Quando, però, nota che la magia attorno a Encanto è in pericolo, si accorge di essere l’ultima speranza della sua famiglia. Regia di Jared Bush, Charise Castro Smith e Byron Howard; con Alvaro Soler, Luca Zingaretti e Diana Del Bufalo


UNA FAMIGLIA MOSTRUOSA

commedia 

Luna e Adalberto scoprono di essere in attesa di un figlio e, per il ragazzo, è giunta l’ora di presentare la fidanzata alla sua rinomata, ma particolare, famiglia. I suoi parenti, infatti, si rivelano “mostruosi” in tutti i sensi: il padre è vampiro, la madre è una strega, la nonna è un fantasma e lo zio è uno zombie. A questo punto, la sfida più importante è quella di riuscire ad unire la famiglia di mostri con una donna mortale. Regia di Volfango De Biasi; con Massimo Ghini, Paolo Calabrese e Cristiano Caccamo


RESIDENT EVIL: WELCOME TO RACCOON CITY

azione e horror 

Raccoon city, un tempo sede della casa farmaceutica “Umbrella corporation”, oggi è una città morente del Midwest. Dopo che il colosso ha spostato il proprio quartier generale altrove, la città è diventata una landa desolata che, però, sottoterra racchiude una minaccia insidiosa. Quando viene liberata, alcuni sopravvissuti dovranno collaborare sia per scoprire la verità della “Umbrella” sia per sopravvivere. Così facendo, questo sequel è un vero e proprio ritorno alle origini, che si candida a riaprire i giochi per un’intera e nuova generazione di appassionati. Regia di Johannes Roberts; con Kaya Scodelario, Robbie Amell e Hannah John-Kame


BEGINNING

drammatico

Yana, georgiana, è la moglie dell’esponente locale più celebre dei testimoni di Geova. Durante una funzione religiosa nella “Casa del regno” un attentato terroristico brucia tutto l’edificio. Da quel momento, dentro Yana emergono sia la sua emarginazione sia quella dalla comunità in cui è cresciuta, per via del credo religioso che ha abbracciato sposandosi. In questo contesto, nel quale sono gli uomini a comandare, anche il disagio di essere donna diventa un peso sempre più grande da sopportare; e Yana inizierà a porsi domande sul suo futuro, a cominciare da suo marito. Regia di Dea Kulumbegashvili; con Kakha Kintsurashvili, Rati Oneli e Ia Sukhitashvi