Da un film d’azione a due pellicole, entrambe francesi, sull’amore, fino ad arrivare a tre commedie, di cui due transalpine con Depardieu e una italiana con de Sica, sono tante le novità in arrivo

“I film, quando vengono completati e visti dalle persone, prendono una propria vita”, così il regista Paolo Virzì esprimeva, in un’intervista, il suo punto di vista sulle pellicole. Di fatto, nel 2019 (l’anno precedente allo scoppio della pandemia da Covid-19), gli italiani che si sono recati in sala sono stati 97.586.858, facendo guadagnare ai botteghini 635.449.774€; segno che questa “tradizione” non si è persa, ma, anzi, sembra avere davanti a sé un futuro roseo. Per questo motivo, vi proponiamo una rassegna di sette film che usciranno nelle sale dei cinema del Belpaese giovedì 24 marzo:


IL PEGGIOR LAVORO DELLA MIA VITA

commedia

Milann è un giovane ragazzo che, per evitare di finire in prigione, è costretto a svolgere 300 ore di servizio comunitario in una casa di riposo. Il giovane, però, vive le prime settimane di lavoro in maniera non facile, a causa del gruppo di pensionati che non lo vede di buon grado. Col passare del tempo, Milann riesce a integrarsi sempre di più nella comunità; legando, soprattutto, con un gruppo di sette pensionati. Pian piano, diventeranno inseparabili; col ragazzo che, però, scoprendo sempre meglio come funziona la casa di riposo, inizia a notare qualcosa d’insolito: nessuno fa mai visita agli anziani, segno che l’ospizio sta rubando loro i soldi. Milann decide, così, di aiutare il gruppo di anziani; organizzando una rocambolesca fuga. Regia di Thomas Gilou; con Kev Adams, Gérard Depardieu e Daniel Prévost


AMBULANCE

azione e drammatico

Will e Danny sono due gemelli molto diversi tra loro. Quando il primo, necessitando soldi per pagare un intervento alla moglie, chiede aiuto al fratello, egli gli propone un’incredibile rapina alla banca di Los Angeles. Durante l’irruzione, però, un poliziotto arriva in banca, mandando all’aria il piano e costringendoli alla fuga. All’improvviso, prendono il controllo di un’ambulanza, con a bordo Cam, infermiera, ed un poliziotto ferito. Tra le strade di Los Angeles inizia un inseguimento, con le autorità che cercano di fermare i rapinatori. Regia di Michael Bay; con Jake Gyllenhaal, Yahya Abdul-Mateen II e Eiza González


ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO

azione e commedia

Carezza e Sorriso, essendo due fratelli molto diversi tra loro, fin da piccoli si sono sempre scontrati. Quando, però, la “Dune buggy”, un’auto da spiaggia del padre, viene portata via da Torsillo, speculatore edilizio, e dal figlio Raniero, i fratelli dovranno abbandonare gli screzi. Per recuperare il mezzo, i due si alleano con un gruppo di circensi guidati da Miriam, anch’essi intralciati dai malaffari di Torsillo. Pian piano, il gruppo e i fratelli si legano sempre di più, coltivando un desiderio di rivalsa verso il nemico. Regia di Antonio Usbergo e Niccolò Celaia; con Edoardo Pesce, Alessandro Roia e Christian de Sica


MISTERO A SAINT-TROPEZ

commedia

Saint-Tropez, estate del 1970: Claude e la moglie organizzano, come al solito, una festa nella loro lussuosa villa. Quando tutto sembra andare per il verso giusto, un sabotaggio molto strano della loro auto scatena caos e preoccupazione. Credendo di essere vittima di un attentato, Claude chiama subito l’amico ministro, iniziando a cercare il miglior agente di Parigi. Essendo un periodo di ferie, solo Jean, alquanto incapace, famoso per usare metodi particolari e prossimo alla pensione, può aiutarlo a risolvere il caso. Regia di Nicolas Benamou; con Benoît Poelvoorde, Christian Clavier e Gérard Depardieu


PARIGI, 13 ARR

drammatico

Questo film, basato sulla collezione di fumetti di Adrian Tomine intitolata “Morire in piedi”, racconta, in un sontuoso bianco e nero, una moderna storia di amore e di amicizia; di giovinezza e di sessualità. Quattro vite coi rispettivi interrogativi esistenziali; quattro destini che si incrociano sullo sfondo dei grattacieli di Parigi, del quartiere di “Les olympiades”, nel tredicesimo arrondissement. Emilie incontra Camille, attratto da Nora, che, a sua volta, incrocia il cammino di Amber. L’amore moderno sarà, così, ridefinito da tre ragazze e da un ragazzo. Regia di Jacques Audiard; con Lucie Zhang, Noémie Merlant e Makita Samba


UNA STORIA D’AMORE E DI DESIDERIO

drammatico

Ahmed è un ragazzo francese con origini algerine, di diciotto anni. Cresciuto nella periferia di Parigi, il giovane, amante della letteratura, decide di seguire questa sua passione, iscrivendosi all’università “Sorbona” per seguire il corso di lettere. Inizialmente, Ahmed non crede di poter frequentare un’università così prestigiosa; e i dubbi sul perché si trovi in quel luogo si moltiplicano dopo aver incontrato Farah, una ragazza tunisina molto solare che è appena arrivata in Francia. I due, uniti dalla stessa passione per la letteratura, scopriranno diversi scritti arabi legati all’erotismo, di cui ignoravano l’esistenza fino a quel momento. In breve tempo, Ahmed si innamora della sua amica, avvertendo un forte desiderio verso di lei, al quale resistere è sempre più difficile. Regia di Leyla Bouzid; con Sami Outalbali, Zbeida Belhajamor e Diong-Kéba Tacu