Da un film tratto da un romanzo di King con Efron a una pellicola diretta da Tatum, fino ad arrivare a un film sulla guerra e a una pellicola con la Cruz, sono tante le novità in arrivo

“I film, quando vengono completati e visti dalle persone, prendono una propria vita”, così il regista Paolo Virzì esprimeva, in un’intervista, il suo punto di vista sulle pellicole. Di fatto, nel 2019 (l’anno precedente allo scoppio della pandemia da Covid-19), gli italiani che si sono recati in sala sono stati 97.586.858, facendo guadagnare ai botteghini 635.449.774€; segno che questa “tradizione” non si è persa, ma, anzi, sembra avere davanti a sé un futuro roseo. Per questo motivo, vi proponiamo una rassegna di sei film che usciranno nelle sale dei cinema del Belpaese giovedì 12 maggio:


FIRESTARTER

thriller, horror e fantascienza

Basato sull’omonimo romanzo thriller scritto, nel 1980, da Stephen King, questo film racconta la storia di Charlie, una bambina che possiede il potere di generare il fuoco. Andy e Vicky, i suoi genitori, conoscendo le abilità della figlia, per evitarle dei pericoli, cercano, in ogni modo, di nasconderle. Nonostante la mamma le abbia insegnato a controllare il suo potere, un’agenzia sa di questa dote e, volendo sfruttarla a suo favore, la famiglia di Charlie è costretta a fuggire continuamente. Quando compie undici anni, il potere della ragazza cresce e diventa sempre più difficile da controllare, addirittura causando un incidente. Un federale, quindi, inizia a cercare Andy, Vicky e Charlie per catturare la ragazza, ma la sua missione non sarà così semplice. Regia di Keith Thomas; con Zac Efron, Ryan Kiera Armstrong e Sydney Lemmon


IO E LULÙ

commedia e azione

Briggs è un soldato che, per portare Lulù, il cane-compagno di missioni belliche del sergente Nogales, al funerale di quest’ultimo, morto per un incidente stradale, deve fare un viaggio lungo la costa del Pacifico. Dopo varie spedizioni in guerra, però, Lulù ha sviluppato un carattere sia difficile, sia imprevedibile alle reazioni e, nel tragitto che porta il soldato e la cagna a celebrare il ricordo del sergente, i due stringeranno un forte legame, con Briggs che si affezionerà moltissimo a Lulù. Regia di Channing Tatum e Reid Carolin; con Channing Tatum, Q’Orianka Kilcher e Jane Adams


L’ARMA DELL’INGANNO – OPERAZIONE “MINCEMEAT”

drammatico e guerra

Nel 1943, durante la Seconda guerra mondiale, gli Alleati sono pronti a sbarcare in Sicilia per combattere i nazisti, ma occorre evitare il massacro. Per non essere sconfitti, Ewen e Charles, due ufficiali dell’intelligence alleata, mettono in atto l’operazione “Mincemeat”, una strategia volta a far circolare fake news sullo sbarco delle truppe, basate su un agente già morto e poco sospettabile. Non si sa, però, se l’inganno sarà utile o no. Regia di John Madden; con Colin Firth, Kelly Macdonald e Matthew Macfadyen


SECRET TEAM 355

azione e thriller

A Bogotá, in Colombia, un signore della droga presenta a Elijah, un pericoloso criminale, una potente arma top-secret, che ha accesso a tutti i sistemi digitali del pianeta. Elijah, uccidendo l’uomo, si appropria del dispositivo ma, mentre le autorità entrano nella sua villa, un agente riesce a sottrargli l’arma. Sarà compito della “CIA” recuperarla, affidando il compito a “Mace”, un’agente che, insieme ad altre quattro agenti donne, dovrà viaggiare in tutto il mondo, pur di ritrovare l’arma. Regia di Simon Kinberg; con Jessica Chastain, Lupita Nyong’o e Penélope Cruz


ONLY THE ANIMALS – STORIE DI SPIRITI AMANTI

giallo, drammatico e poliziesco

Cinque persone, tutte residenti tra il sud della Francia e la Costa d’Avorio, dopo l’inspiegabile scomparsa di Evelyne, si ritrovano tutte coinvolte nella stessa situazione. A causa di una tempesta di neve, infatti, l’auto della donna è stata ritrovata rinvenuta sulla strada che porta all’altopiano di Causse Méjean; e la polizia, non avendo né piste e né indizi, non sa da dove iniziare a indagare. Per pura coincidenza però, cinque persone, ognuna per un motivo diverso (tra cui l’amore, una relazioni, una vecchia attrazione, uno scambio di identità e vari segreti, sono collegabili direttamente alla donna scomparsa. Mentre si cerca di ricostruire cos’è successo la notte dell’incidente, riaffiorano cose mai dette e segreti svelati, che porteranno le forze dell’ordine a indagare lontano dal luogo della scomparsa, spostandosi ad Abidjan, capitale della Costa d’Avorio. Regia di Dominik Moll; con Denis Ménochet, Laure Calamy e Valeria Bruni Tedeschi


FEMMINILE SINGOLARE

drammatico

Sette donne diverse sono raccontate in sette capitoli (ognuno dedicato a una di loro), in ogni loro sfaccettatura e sotto vari punti di vista. Nel primo episodio, Simona, operaia sposata con un disoccupato e madre di vari figli, ha una vita poco felice, con l’unica fonte di gioia che è rappresentata dalla figlia Deborah. Simona ha il sogno di vederla, un giorno, sposarsi; solo che questo sogno si trasforma, per la donna, in una vera e propria ossessione. Nel secondo episodio, una prostituta, in piena notte, prende un autobus e, all’interno del mezzo, le si presentano diverse scene, divise tra realtà e finzione; tra cui il racconto di una bimba che dice di sognare di diventare una ballerina, una molestia di un giovane verso una sua coetanea, e l’incontro di uomini poco amichevoli. Nel terzo episodio, Emma è pronta a coronare il suo sogno di diventare ballerina, ma un segreto ben custodito nel cassetto è pronto a rovinarle la carriera. Nel quarto episodio, Zana, dopo che la madre le dice di tacere su quanto accaduto, sceglie di compiere una scelta difficile. Nel quinto episodio, è analizzato il rapporto tra madre e figlia, pieno di momenti difficili, di diverse problematiche e di varie esperienze, ma sempre guidato da un amore reciproco. Nel sesto episodio, una coppia albanese è pronta a sposarsi ma, dovendo far fronte ad antiche tradizioni, incontrano vari problemi, tra cui la volontà della madre dello sposo di presenziare alla prima notte di nozze, così da confermare che la donna sia vergine. Nel settimo e ultimo episodio, una quarantenne vive col figlio, affetto da gravi problemi motori e neurologici. Avvertendo varie necessità, dovute sia all’età che agli ormoni, il ragazzo non sembra trovare nulla che lo possa aiutare, salvo rendersi conto che, la migliore medicina, è l’amore. Regia di James Bort, Rafael Farina Issas, Kristian Gianfreda, More Raça, Matteo Pianezzi, Adriano Morelli, Elena Beatrice e Daniele Lince; con Monica Guerritore, Catherine Deneuve e Violante Placido