Apertura Ravenna Festival 2020
Il concerto inaugurale del Ravenna Festival 2020 (foto Silvia Lelli)

Si è aperta ieri sera, domenica 21 giugno, con il concerto dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, diretta dal Maestro Riccardo Muti e con il soprano Rosa Feola, l’edizione 2020 del Ravenna Festival. L’evento, trasmesso in diretta streaming gratuita su ravennafestival.live e da Rai Radio 3 in diretta su Euroradio, ha segnato la ripartenza della musica dopo lo stop legato alla pandemia di Coronavirus.

L’apertura del Festival è stata salutata dalla consegna della targa del Presidente della Repubblica, riconoscimento a un’edizione unica sotto ogni punto di vista, e dalla partecipazione al concerto inaugurale della Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, del Ministro della Cultura Dario Franceschini e del Direttore generale dell’Unesco Audrey Azoulay.

Grande soddisfazione anche da parte del sindaco di Ravenna Michele de Pascale, che ha commentato, in occasione dell’Assemblea di Fondazione Ravenna Manifestazioni, della quale è Presidente, convenuta lunedì 22 giugno, a un solo giorno di distanza dall’evento: “Non ci sono quasi parole per descrivere l’emozione straordinaria che è stata ieri assistere al concerto dell’Orchestra Giovanile Cherubini diretta dal Maestro Muti nello scenario spettacolare della nostra Rocca Brancaleone. È un immenso orgoglio essere la città da dove è ripartita la musica in tutto il mondo con il primo concerto con presenza di pubblico, dopo le circostanze difficili che abbiamo attraversato”..

“La nostra Ravenna – ha proseguito de Pascale – ancora una volta ha dato prova al mondo di saper gettare il cuore oltre l’ostacolo e di saper trasformare le difficoltà in opportunità. Sono davvero fiero della nostra comunità, da qui ripartono cultura, arte e bellezza. In primo luogo ringrazio sinceramente il Maestro Muti senza il quale questa magia non si sarebbe trasformata in realtà; ringrazio tutta la direzione artistica e lo staff del Ravenna Festival che con coraggio hanno saputo dare vita a nuovi linguaggi, nuove forme e nuove esperienze che, tra le altre cose, hanno permesso alle magnifiche note di ieri sera di arrivare a migliaia di spettatori in tutto il mondo, fino al Giappone e agli Stati Uniti attraverso un’inedita diretta streaming. Un ringraziamento alla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, al ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini e alla direttrice Unesco Audrey Azoulay per averci fatto l’onore della loro presenza”.

L’Assemblea ha approvato il bilancio a consuntivo 2019, ma anche conferito due nuovi incarichi, uno dei quali è quello di vicepresidente rimasto vacante alla scomparsa dell’Avvocato Mario Salvagiani. “Ringrazio Cristina Muti presidente onoraria,” ha continuato il Sindaco, “e do il benvenuto a Livia Zaccagnini e a Chiara Mazzucco che entrano oggi, con voto unanime dell’Assemblea, a far parte della famiglia di Ravenna Manifestazioni rispettivamente come vicepresidente e nuova consigliera”.